UNOGAS ENERGIA HA PREDISPOSTO UN PROGRAMMA PER OTTIMIZZARE I BENEFICI DERIVANTI DAL “BONUS VACANZE”

Il Bonus Vacanze è un contributo destinato alle famiglie che effettuano un soggiorno presso una struttura ricettiva italiana, prenotando direttamente.

È reso disponibile sotto forma di credito d’imposta previsto dall’art. 176 del DL n. 34/2020 (Decreto Rilancio), è una opportunità che deve poter essere colta, sfruttata ed ottimizzata da tutti gli operatori turistici ed in particolare dagli Albergatori.

Questa iniziativa legislativa presenta, in determinati casi, alcune difficoltà di accettazione avendo la caratteristica di rendere disponibile la liquidità finanziaria solo in una fase successiva.

Per risolvere questo potenziale limite applicativo e favorire quindi il pieno e miglior utilizzo dell’ opportunità da parte del maggior numero possibile di operatori, Unogas Energia ha elaborato un piano operativo che viene messo a disposizione di tutti gli albergatori clienti di Unogas Energia.

L’obiettivo principale di questa iniziativa è di mettere le strutture turistiche ricettive nella condizione di disporre immediatamente del beneficio finanziario derivante dal Bonus Vacanze, favorendo la miglior risposta alla gestione e conseguentemente allo sviluppo del turismo del territorio.

Sostanzialmente, l’operatore turistico che acquisisce il credito di imposta tramite il Bonus Vacanze trasferitogli dal Cliente, può immediatamente monetizzarlo utilizzandolo come forma di pagamento per le fatture relative alle forniture di gas e luce di Unogas Energia.

Per le strutture alberghiere non clienti Unogas Energia, sarà possibile usufruire del Bonus Vacanza, solo a seguito della sottoscrizione del contratto.

La posizione finanziaria netta (PFN) di Gruppo al 31/03/2020 è pari a Euro -117,2 milioni, in aumento più che fisiologico data la stagionalità, rispetto a Euro -78,3 milioni registrati al 30/09/2019.

L’attività commerciale è proseguita con un tasso di crescita in linea con gli obiettivi prefissati, ad eccezione di un più che naturale rallentamento registrato nella seconda parte del mese di marzo, che si è protratto anche nei mesi di aprile e maggio. A livello di Gruppo, nel primo semestre 19/20 si registra un saldo attivo tra clienti acquisiti e cessati superiore a 22.000 nuovi punti di fornitura (+8,7% rispetto all’ 01.10.2019).

I punti  di  fornitura  sono  in  continua  crescita  grazie  anche  al  rafforzamento  della  rete  commerciale e dei punti vendita avvenuto negli ultimi due anni. Al 31.03.2020 si  rileva un incremento su base annua di quasi 53.000 clienti (+23,4%) con una crescita del 12,7% nel settore   gas   e   del   30,4%   nel   settore   energia.    Considerando    anche che le società controllate/collegate, i punti in fornitura al 31.03.2020 risultano essere oltre 280.000, con una previsione di superare la soglia di 300.000 punti entro fine anno.

Il forecast aggiornato stima un fatturato per l’intero esercizio 2019/2020 di circa Euro 800,0 mln., un Ebitda pari a Euro 48/50,0 mln., con un utile di esercizio di Euro 26/28 mln. e una Posizione finanziaria netta di circa Euro -50,0 mln.

La strategia commerciale intrapresa negli ultimi due anni, focalizzata sul consolidamento del segmento di mercato tradizionale -Terziario e Condomini – e lo sviluppo del settore domestico e microbusiness attraverso l’apertura di punti vendita nel nord e centro Italia, sottolinea Fabio De Martini, Amministratore Delegato di Unogas Energia S.p.A., hanno consentito uno sviluppo organico delle vendite.

Si registra inoltre un incremento del personale (ad oggi pari a 431 dipendenti diretti e oltre 200 agenti di vendita), prosegue Fabio De Martini, dipeso dall’ampliamento del perimetro di Gruppo e dall’inserimento di nuovo personale commerciale destinato allo sviluppo della rete e dei punti vendita sul territorio nazionale, ma anche di nuovo personale per le funzioni di staff.”

Walter Lagorio, Presidente di Unogas Energia S.p.A. afferma che “I dati di consuntivo del 1° Semestre 2019/2020 confermano un andamento positivo del Gruppo, sostenuto da un solido modello di business e da una crescita organica dell’attività, pur in presenza dell’emergenza sanitaria causata dal COVID-19, sono attesi risultati economico-finanziari al 30.09.2020 in miglioramento rispetto a quelli dell’esercizio precedente, inoltre l’azienda ha in valutazione due importanti dossier per future acquisizioni.”